Avvistato grande squalo bianco a Maiorca







Squalo a Palma di Maiorca.
Avvistato grande squalo bianco a Maiorca, video

Erano già passati parecchi anni che uno squalo bianco venisse avvistato a Maioca. E’ stato avvistato da un gruppo di ricercatori vicino all’arcipelago di Cabrera.  Lo squalo misurava circa 5 metri   un grande squalo bianco è stato avvistato mentre nuotava al largo dell’isola spagnola di Maiorca.

Questa mattina di giovedì 28 giugno 2018 alle ore 10, la spedizione scientifica alnitak 2018 imposto dal biologo Riccardo Sagarminaga Van Buiten e con il anche biologo Fernando Lopez-Guardoni in qualità di direttore di orca – film incaricato delle riprese, hanno individuato e documentato a 8 MIGLIA DALL’ ISOLA DI CABRERA PER 70 minuti la presenza di uno squalo bianco (Carcharodon Carcharias) di 5 metri di lunghezza nelle acque vicine al parco nazionale del Arcipelago di cabrera, nelle isole Baleari, Spagna.

Negli ultimi anni ci sono stati possibili avvistamenti non confermati e voci diverse, ma questa è la prima constatazione scientifica della presenza del carcharodon nelle acque spagnole da almeno 30 anni. In questa occasione, questo avvistamento storico è stato fotografato, girato e previsto da un equipaggio di 10 persone in cinque paesi.

Tra questi due giovani studenti di 16 anni, Miguel Felix Boschetti e nahim lasgaa cofano, che hanno ottenuto una borsa di studio durante la campagna grazie ad un concorso presso la loro scuola di alnitak e l’associazione ondine. Hanno vinto con una canzone trap sulla plastica in mare, intitolata medioambienttrap. Si trovavano a bordo, oltre a Riccardo E Fernando, beat von Niederhaeusern, Sam Laederach, della Svizzera, Georgina Stevens del Regno Unito, Doris Giovanni D’ Austria e Cornelia E Susanne Luxner, della Germania.

La presenza di grandi squali bianchi nelle acque spagnole era una voce costante, così come una prova storica ratificata da fotografie e toponimia su tutta la costa Baleari, levantina e catalana. Tuttavia da molti anni non si era potuto documentare come è stato fatto questa mattina a bordo del ketch di ricerca töftevaag!.

La campagna in acque profonde intorno al parco nazionale dell’arcipelago di cabrera è realizzata nell’ambito del programma libera – tutti per il mare, e ha il sostegno di seo birdlife – ecoembes, la Fondazione Biodiversità del Ministero della transizione ecologica, usfws, Noaa e socib.

La campagna scientifica di sagarminaga e la sua squadra svolge diverse ricerche, raccogliendo dati sulle tartarughe marine, capodogli, delfini, coperte raya e tonni rossi; nonché della presenza di micro plastica in mare e la divulgazione della conservazione dell’ambiente marino .

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*